Il Ristorante Belforte

Il ristorante Belforte nasce circa 50 anni fa.
 
Da sempre gestito dalle famiglie del luogo è stato rinomato per la sua incredibile posizione prospiciente il mare e per la sua cucina tipica, fatta di prodotti locali e delle più famose ricette Liguri.
 
Negli anni '70/'80 diventa meta per artisti di teatro così come per conosciuti pittori e cantanti tanto da crearsi la fama di ritrovo quasi obbligatorio per incontri culturali e cene al chiar di luna. Si intrecciano cosi la cultura del mangiare con quella dell'arte per il piacere di chi le gestisce e delle persone che da fuori venivano a frequentare le terrazze della torre di avvistamento Medievale.
 
Il ristorante conosce poi momenti meno felici, quando un cambio generazionale allontana il pubblico dalle Cinque Terre e da Vernazza.
 
Coincide con l'interessamento per i locali, di un lungimirante industriale del tessuto Pratese, l'arrivo al Belforte del forse più istrionico cuoco che abbia mai cucinato in uno dei cinque famosi paesi liguri.
 
Tornano così, i vecchi sapori degli orti liguri, fatti solo di cose semplici ben messe insieme, torna il gusto del pesce preso la mattina dal pescatore, nel mare antistante gli scogli di Vernazza, torna il piacere di cucinare per gli altri, perchè stiano bene.
 
I locali vengono rinfrescati, abbelliti, si ricrea l'atmosfera che si era un po' persa, il cliente torna ad essere il protagonista dell'opera e si fa di tutto per il suo compiacimento.
 
Le specialità del Belforte sono essenzialmente a base di pesce.
 
Negli antipasti la parte da leone la fanno le acciughe: crude, fritte sotto sale, sono soltanto alcune delle variazioni possibili, per poi arrivare a raffinatezze quali ad esempio "Le ripiene fritte" o "Le arrotolate nella foglia di radicchio con ripieno di pomodoro", per poter gustare questo pesce "povero" che povero però non è perlomeno nel gusto.
 
Le paste sono curate con particolare attenzione e sono forse il fiore all'occhiello del "Menu". Basate essenzialmente sulla pasta fresca vengo preparate solo su comanda, partendo ogni volta dalle padelle vuote.
 
Gli spaghetti alla "Bruno" fatti con i frutti di mare hanno ormai raggiunto la cima nelle preferenze dei frequentatori del Ristorante.
 
Il riso al curry con gli scampi preparato dalle mani esperte del piccolo cuoco del Bangladesh, non ha rivali, e riempie di entusiasmo i tavoli che raggiunge. Trofie e lasagnette, pesto e scampi si incrociano per la soddisfazione dei palati anche piu esigenti.
 
I secondi riescono a conciliare la freschezza del pesce con la semplicità della cottura. Pesce in crosta di sale, scampi al sale, grigliate miste, incredibili catalane di crostacei, fanno buona compagnia a giganteschi piatti di "crudo". Nella semplicità della sua cucina il cuoco non disdice le zuppe del "pescato piccolo" o i fritti di paranza, il tutto sempre pensato alla semplicità e genuinità.
 
I dolci sono tanti, ma siamo particolarmente fieri quando vengono allestiti, con scenografie degne dei più grandi nomi, i vassoi di frutta fresca, che sempre sono il miglior corollario al nostro cibo.
 
La lista dei vini è piccola, ma pensata a chi vuol bere i vini locali, o gli ottimi vini italiani, famosi per accompagnarsi al pesce. Ci sono i bianchi così come i rossi che si armonizzano perfettamente con il gusto del pesce e del pomodoro.
 
La forza della cucina del Belforte è la semplicità dei gusti in ogni sua manifestazione.
 
Vi aspettiamo sulle nostre caratteristiche terrazze per gustare i nostri piatti davanti ad un'incantevole vista…